Un gelato. Di sorrisi e di lame sottili nei nostri pensieri

blondeVorrei strapparti un sorriso oggi.

Quel messaggio in cui ti scrivevo “mi sento ferma. Tutti oggi stanno facendo qualcosa. Tutti hanno qualcosa da imparare e tutti vanno per la loro strada, e tutto va bene e tutti sono felici” mi è tornato indietro, con la desolante consolazione che siamo sempre così amiche da dividere – a distanza di km e di giorni lontani – le stesse sensazioni.

Continua a leggere

Goodmorning breakfast. Muesli homemade

GRANOLA1

Metti di svegliarti in un letto caldissimo e morbido. Lenzuola immacolate e qualche raggio di sole che filtra tra le persiane. Mattina. Nonostante qualsiasi brutto pensiero tu abbia fatto la sera prima, non importa quanti incubi o sogni felici abbiano attraversato il tuo sonno, è il momento piacevole del risveglio. E senza partire con il piede giusto, la giornata non potrà che essere mediocre.
Continua a leggere

Fette di cheesecake, e dubbi antichi. Friendship.

coffee“Al risveglio rispunta il dubbio antico
se questa vita non sia evento del caso
e il nostro solo un povero monologo
di domande e risposte fatte in casa.
Credo, non credo, quando credo vorrei
portarmi all’al di là un po’ di qua
anche la cicatrice che mi segna
una gamba e mi fa compagnia.
Già, ma allora? Sembra dica in excelsis
un’altra voce.
Altra?”

 

L.E.

Ci sono amici, e amici più che amici. Non fidanzati chiaro. Ne amanti, ne amici di letto – per usare un espressione raffinata, ne amici che ci provano o sono innamorati da sempre senza il coraggio di confessarlo mai.

Continua a leggere

Torta choco e mandorle. E attimi di felicità.

caprese

“Io quindi per la felicità vivo a giorni?”
“Eh già. Io a attimi invece”

Fermati. Dedicati un minuto. Mi sono imposta di calmarmi, anche solo un’ora, una mezz’ora, il tempo di scrivere una ricetta: ne ho bisogno in questo mese di aprile che corre come un cavallo imbizzarrito all’ultima Curva di San Martino.

Prova per un po’ a fermarti, mi son detta: e respirare.

Continua a leggere